Archivi categoria: poesia

poesia
garcialorca

Quella polemica tra Leonardo Sciascia e Oreste Macrì attorno alla traduzione di García Lorca

Uno degli aspetti più interessanti del lavoro letterario consiste nella polemica. Non esiste rivista, quotidiano, convegno, tavola rotonda o qualsivoglia altra manifestazione letteraria in cui scrittori e critici non si siano dati battaglia a colpi di articoli, lettere, interventi e, in tempi più remoti, sonetti. Questa propensione alla polemica nasce dal fatto che la letteratura non è una scienza esatta, con un linguaggio tecnico, in grado di fornire dati empirici inequivocabili. Ogni testo è passibile di interpretazioni che sono l’una il contrario dell’altra, che sono così antitetiche da produrre nel lettore il dubbio che i due polemisti non stiano parlando dello stesso testo.
Continua a leggere »

Pubblicato il mercoledì 29 agosto 2012 - 12:28
 
Lascia un commento | 29.08.2012
labirinti

I Labirinti del Vacuo

La poesia non gode mai di grandi spazi entro il panorama letterario. Soprattutto quando si tratta di “poeti emergenti”, per definizione relegati nell’angolo più buio. Appena ho avuto per le mani questo libro, tuttavia, e già dopo una prima rapida lettura, mi sono reso conto di non essere propriamente innanzi a quello che si può definire “il frutto di un poeta emergente”, nonostante la giovane età dell’autore, ventisette anni. Continua a leggere »

Pubblicato il martedì 6 marzo 2012 - 17:46
 
Lascia un commento | 6.03.2012
copertina

I giorni chiamati nemici

La scrittura poetica di Emma Pretti è caratterizzata da un’esigenza di attenzione alle cose, osservate con occhio partecipe e felici scelte espressive che hanno sempre più delineato una poetica personale e non di rado forte. In questa prova, I giorni chiamati nemici, la poetessa sembra lasciar cadere gli ultimi strascichi di post-ermetismo, e perfino alcune influenze di matrice surrealista, per approdare a un dettato piano, che a volte rasenta il tono basso della prosa e non punta mai alla facile melopea, e che mantiene tuttavia la multiformità  delle contingenze di cui l’esistenza si compone. Continua a leggere »

Pubblicato il venerdì 24 febbraio 2012 - 13:07
 
Lascia un commento | 24.02.2012