Archivi del mese: febbraio 2015

lavitadavantiasè

La vita davanti a sé

Indizio numero uno: in una Francia sempre più multirazziale il giovane Momò, forse dieci anni ma chiare origini arabe, ci descrive La vita davanti a sé, la sua impagabile soggettiva sulla banlieu di Belleville, tra disagi, povertà e un calderone di lingue, etnie e religioni. Indizio numero due: non corre l’anno 2014. Continua a leggere »

Pubblicato il martedì 10 febbraio 2015 - 12:33
 
Lascia un commento | 10.02.2015