critica impura copertina

Un anno di Critica Impura

«L’artista», sosteneva Emilio Garroni nella sua Estetica, «sta sempre, esemplarmente, sul discrimine invisibile che separa senso e nonsenso, così come, non esemplarmente, ci stanno tutti». L’artista è il precario del senso-nonsenso, ma la sua transitorietà è consapevole, cristallizzante, perciò exemplum: fragilità che supera se stessa nell’opera d’arte. In Quintiliano, l’exemplum è la narrazione addotta come dimostrazione: un racconto particolare capace di contenere l’universale presente nella pluralità degli eventi. In Dante, l’exemplum è il modello da imitare o evitare.

L’artista è un equilibrista, ardito camminatore tra la montagna-senso e il baratro-nonsenso. L’arte è il sentiero poco battuto in cui ogni passo si trova tra la celeste purezza della montagna e l’infernale diade del burrone che inghiotte. L’artista è un impuro e povero demiurgo che della debolezza fa un paradigma estetico, mentre con la debolezza crea il mondo dell’espressione.

Se, preso com’è nella dialettica singolare-universale e senso-nonsenso, l’artista è esemplarmente un impuro, come può la critica non essere impura? Non c’è altra forma per il suo darsi, se vuole aderire al suo oggetto, se non vuole liquidarlo o canonizzarlo, se non vuole seppellirlo vivo come fa Michael Madsen con Uma Thurman in Kill Bill. La critica impura supera il ragionare per lapidi, non ama i teoreti delle pietre sepolcrali: preferisce far uscire l’artista dalla tomba, affinché, come la Thurman in Kill Bill, si sporchi con la fertile terra del presente.

recensione a cura di Idolo Hoxhvogli

Sonia Caporossi – Antonella Pierangeli, Un anno di Critica Impura, Web-Press Edizioni, Milano 2013.

Critica Impura Blog: http://criticaimpura.wordpress.com/

Pubblicato il venerdì 1 febbraio 2013 - 12:22
 
Lascia un commento | 1.02.2013

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>