5libriin5righe

Lo scirocco che fa impazzire le donne, il mostro che si sentiva solo e le preghiere punk

La Novità #1 Capo Scirocco, Emanuela Abbadessa (Rizzoli)

Ambientato nella Sicilia sensuale e nobile di fine Ottocento, il romanzo d’esordio della bravissima Emanuela Abbadessa ha la forza della musica e la delicatezza dell’amore più sincero. La storia di Luigi, giovane con una mostruosa voce da tenore, che insegue il proprio destino (che ha la forma di un pianoforte a coda nero) fino a Capo Scirocco dove incontra Rita Agnello, vedova di rara bellezza, che cambierà la sua vita. Una storia d’amore struggente come non si leggevano da tempo.
La novità #2 Una preghiera punk per la libertà, Pussy Riot (il Saggiatore)

Marija, Nadežda e Ekaterina, sono tre delle componenti del collettivo punk femminista moscovita Pussy Riot. Dalle navate della chiesa di Cristo Salvatore hanno innalzato la loro preghiera punk di denuncia contro lo strapotere del patriarcato e di Vladimir Putin e la connivenza della Chiesa ortodossa con il Cremlino. La performance gli è valsa una condanna per “vandalismo motivato dall’odio religioso”. Questo instant book racchiude le lettere dal carcere, poesie, canzoni, dichiarazioni al processo delle coraggiose ragazze.
La chicca Il mostro che si sentiva solo, di Chris Judge (Isbn edizioni)

C’era una volta un gigantesco e peloso mostro nero pacifico e amante della lettura e del suo giardino che, stanco di sentirsi solo s’incammina alla ricerca di mostri come lui. Dopo aver attraversato stagioni e paesaggi diversi, incontrato bestie marine e persone ed esser comparso addirittura in televisione, al suo ritorno a casa scopre di non essere solo. Un delicato libro, vincitore del Book of the Year all’Irish Children’s Book Award del 2011, che affascinerà piccoli e grandi.
Dallo scaffale Kitchen Confidential, di Anthony Bourdain (Feltrinelli)

Prima dei vari format televisivi tipo “Cucine da incubo” c’era Antohony Bourdain, l’uomo che considera i cuochi e tutti quelli che lavorano in cucina “una banda di degenerati, drogati, profughi, teppisti ubriachi, ladruncoli, sgualdrine e psicopatici”. Un libro irriverente e graffiante che oltre a contenere utili consigli e dritte per cucinare come professionisti, ne contiene altrettante (e vitali) per non essere avvelenati nei ristoranti. Parola di chef (tutto sesso droga e alta cucina).
Digital Only Il bosco delle streghe, di Marco Vichi (Guanda.bit)

Marco Vichi non si smentisce mai, anche quando mette da parte il commissario Bordelli, riesce a regalarci delle storie originali e accurate. Come quella che narra ne “Il bosco delle streghe”, il racconto misterioso e affascinante che inaugura la nuova collana solo digitale di Guanda.

Pubblicato il lunedì 7 gennaio 2013 - 12:55
 
Lascia un commento | 7.01.2013

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>