Archivi del mese: novembre 2012

copertina brambilla e la squaw

Brambilla e la squaw

La mente dello scrittore, secondo Gianni Brera, è un condominio abitato da molti inquilini. «Lo scrittore è uno schizoide che invece di spaccare la propria personalità banalmente in due, la frantuma in una folla di vite parallele. E per rinsavire deve trovare il modo di ordinarle in una narrazione con un capo e una coda. Il risultato può essere bello o no, ma almeno non si resta pazzi schiodati»: questa è la formulazione della breriana teoria degli inquilini data da Franco Brera, figlio di Gianni. Continua a leggere »

Pubblicato il venerdì 30 novembre 2012 - 15:06
 
Lascia un commento | 30.11.2012
cover-epub

Metti il libro su un biscotto

Studenti attenzione! Qualcuno sorveglierà quanto tempo passate su una pagina o quante pagine saltate http://slate.me/V3sIMC

In Cina 25 milioni di perone leggono romanzi brevi e anche poesie esclusivamente sui loro smarthphone http://bit.ly/V3oowS

Invece di affidarsi a volantini e manifesti, per promuovere i propri libri, l’ebook store Four Directions ha deciso di affidarsi a QR e biscottini: http://bit.ly/SjwAJ1

Nasce Twitter Fiction Festival: il concorso per gli scrittori under 140 battute: http://bit.ly/SjvzR5

Aumentano i lettori di ebook negli Usa, ma anche in Italia crescono i lettori  (over 14) su tablet e e-reader: http://bit.ly/RnhJQG

“L’ebook è una rivoluzione già vista”. Lo dice in un’intervista Laura Lepri, autrice di un libro su un editor vissuto nella Venezia di cinque secoli fa: http://bit.ly/Sjzg9A

a cura di Nora Barnacle

Pubblicato il venerdì 30 novembre 2012 - 10:54
 
Lascia un commento | 30.11.2012
5libriin5righe

Dalla cucina di Gabrielle all’uovo di Fabio Napoli

La novità#1 Dimmi che c’entra l’uovo, Fabio Napoli (Del Vecchio Editore)

Segnalato fra i finalisti al Premio Calvino, Fabio Napoli racconta, con una commedia ironica e agrodolce, il precariato. Tutto parte da Roberto, giovane laureato e lavoratore in nero, che in due giorni perde tre dei quattro lavori che gli assicuravano l’esistenza romana. Non gli resta che sperare in posto in un fastfood, peccato che non ricordi cosa rispondere alla domanda sull’uovo nel test attitudinale. Ma, grazie all’arrivo di Marianna, qualcosa nella sua vita cambierà.

La novità #2 Sangue, ossa e burro, Gabrielle Hamilton (Bompiani)

Famosa per le dodici versioni Bloody Mary e per il suo Prune, il rinomato ristorante newyorkese, Gabrielle Hamilton ha pubblicato una biografia apprezzata persino dalla temutissima critica del NY Times Michiko Kakutani. La storia di una lavapiatti dodicenne, costretta a lavorare per aiutare la famiglia, che ha scalato tutte le gerarchie delle cucine dei ristoranti fino a ritrovarsi executive chef di un locale tutto suo, il Prune appunto. Più che un libro di cibo è “un libro di memoria”, che diventerà anche un film con Gwyneth Paltrow.

La chicca Fiabe del tempo futuro, di Antonio Rubino a cura di Renato Giovannoli (Stampa Alternativa)

Tra il 1932 e il 1934, l’illustratore e autore per l’infanzia Antonio Rubino, scrisse una serie di fiabe pubblicate sul Corriere dei Piccoli che per anni hanno rappresentato uno dei primi esempi di racconti di fantascienza in Italia. Ironiche e divertenti, mature e puntuali nella previsione scientifica, le fiabe di Rubino anticiparono la fantascienza anglosassone degli anni Cinquanta e Sessanta. Un volume, questo edito da Stampa Alternativa, che include anche altri testi fantascientifici, le illustrazioni originali, oltre un saggio su Rubino scritto dal bravo curatore del volume, Renato Giovannoli.

Dallo scaffale Gli autonauti della cosmostradaJulio CortázarCarol Dunlop (Einaudi)

Nel 1982 Cortazar e sua moglie Carol, dopo aver chiesto alla Società autostrade il permesso di trascorrere sulla Parigi-Marsiglia ben più di quelle 24 ore consentite dalle legge, e non aver ottenuto risposta, decisero di partire, il 23 maggio a bordo di un pulmino Wolkswagen. Questo libro, dedicato a”tutti gli svitati del mondo”, pubblicato per la prima volta in Italia, è la cronaca, della trentatré giorni passata sulla Parigi-Marsiglia dei due autonauti. Poetico.

Digital Only Scatola neraJennifer Egan (minimum fax)

8.500 parole pubblicate in 140 caratteri ogni giorno per dieci giorni sull’account twitter de The New Yorker. Una spy story che vede protagonista uno dei personaggi de Il tempo è un bastardo, il romanzo che gli è valso il Premio Pulitzer. Stiamo parlando di Jennifer Egan e del suo Scatola nera, tradotto magistralmente da Matteo Columbo e pubblicato solo in digitale dai tipi di mimimum fax. Una garanzia

a cura di Nora Barnacle

Pubblicato il lunedì 26 novembre 2012 - 12:23
 
Lascia un commento | 26.11.2012
copertina - elvio fachinelli, su freud

Su Freud

L’eterodossia è una forma di ortodossia. Per andarsene da un luogo, bisogna partire da e in esso. L’allontanamento da qualcuno conferisce un’identità a quel qualcuno. La condizione affinché l’eresia si dia è la precisa consapevolezza della forza intima, della configurazione statuaria del pensiero che si sovverte. Per uccidere un padre bisogna esserne figli, altrimenti si uccide solo un uomo. Non è un caso che sia un freudiano eterodosso, Elvio Fachinelli (1928-1989), a porre la domanda più scandalosa, se riferita al padre della psicanalisi: «Chi è Freud?». Continua a leggere »

Pubblicato il venerdì 23 novembre 2012 - 18:21
 
Lascia un commento | 23.11.2012
cover-epub

L’ editoria è bella

L’unico aggettivo per descrivere l’editoria è “bella”. Lo dice Richard Nash in un’intervista  http://bit.ly/UvsDkE

Si abbassano le barriere alla digitalizzazione degli antichi manoscritti. Anche la Braidense  di Milano è avviata sulla strada del digitale. La possibilità di consultare in digitale incunaboli o manoscritti però manca http://bit.ly/WETRcK

Secondo una ricerca, il prestito digitale favorisce l’acquisto di libri http://bit.ly/WEUDq7

TweetBook! Considerazioni sulla scrittura su Twitter http://bit.ly/WEV6Zx

L’assessore Boeri annuncia di volere un incontro con i precari dell’editoria http://bit.ly/WEVwyX

Pubblicato il venerdì 23 novembre 2012 - 12:15
 
Lascia un commento | 23.11.2012
5libriin5righe

Una giornata con Tabucchi, una gita nel Parco del Pollino passando per il Messico del Nord

La chicca: Una giornata con Tabucchi, AA.VV, (Cavallo di Ferro)

Paolo di Paolo, Dacia Maraini, Romana Petri e Ugo Riccarelli narrano, attraverso racconti inediti, Antonio Tabucchi. Il risultato è un ritratto intimo e sconosciuto dello scrittore pisano scomparso lo scorso marzo, amante dei fornelli, generoso e estremamente solitario. Chiude il libro un’inedita intervista di Tabucchi rilasciata a Carlos Gumpert: “l’arte è sovversiva rispetto alla natura, perché mentre questa deve obbedire alle sue leggi, l’arte, invece, può rompere con esse o dare l’illusione di farlo”.

 

La novità #1: Morte apparente, di Thomas Enger (Iperborea)

Il ritorno di Henning Juul, il giornalista norvegese della redazione online 123news che insegue la verità più della notizia, nato dalla penna dell’autore rivelazione del giallo nordico, Thomas Enger. Un’avventura questa, ambientata in una Oslo nera come la pece, che lo riporterà due anni indietro, la notte dell’incendio in cui perse la vita suo figlio Jonas.

 

La novità #2: Segnali che precederanno la fine del mondo, di Yuri Herrera (La Nuova Frontiera)

Dopo aver narrato il mondo dei narcos ne La ballata del re di denari, Herrera racconta la storia della coraggiosa Makina che diventa (un’ignara) postina dei narcotrafficanti per cercare il fratello fuggito negli Stati Uniti. Un viaggio clandestino attraverso paesaggi diversi, tra immigrati invisibili e umiliati, un percorso che segue i nove livelli del Mitclàn, il regno dei morti della mitologia Mexica. Nove capitoli che ci offrono una diversa possibilità di lettura di un’unica realtà, quella della migrazione.

 

Dallo scaffale: Storia confidenziale della letteratura italiana, di Giampaolo Dossena (BUR)

Ritorna Giampaolo Dossena, “maestro dei giochi e giocoliere della letteratura” e la sua insolita storia della letteratura italiana. Scritta tra il 1987 e il 1994 e suddivisa in quattro volumi, dalle origini fino al Seicento, oggi BUR ripubblica l’intera opera in due volumi. Un invito alla lettura non scolastico o educativo, ne tanto meno divulgativo, ma essenzialmente prezioso e spietato.

 

Digital Only: Diario del Pollino, di Gianni Biondillo

Un ebook (gratuito) per tutti quelli che non credono all’esistenza della Basilicata. La buona notizia è che esiste e la grande notizia è che l’APT della Regione, in barba a chi credeva fosse arretrata, ha avviato una collana di ebook in cui scrittori italiani e stranieri, ospitati in terra lucana, raccontano le loro esperienze e suggestioni. Inaugura la collana Gianni Biondillo, padre dell’ispettore Ferraro, con Diario Del Pollino, sapori riti, arte e sensazioni di una settimana trascorsa in Basilicata.

Pubblicato il lunedì 19 novembre 2012 - 11:28
 
Commento (1) | 19.11.2012
consolatoriopj170.asp

I consolatori

Caroline è una giovane scrittrice alle prese con la stesura del ponderoso saggio La forma del romanzo moderno che incontra inaspettate difficoltà. La ragazza sente delle voci che la tormentano ogniqualvolta si trova da sola in casa e si appresta alla macchina da scrivere.
Tap –tic –tap. Top
La situazione è piuttosto fastidiosa e bizzarra. Tutto sembra essersi scatenato dopo un brevissimo soggiorno al Centro di Santa Filomena, luogo di accoglienza e di cura per tutte le anime perse. Carolina che da poco si è convertita alla fede cattolica, spinta amabilmente a farlo da Lady Helena Manders, madre del suo fidanzato Laurence, cerca aiuto e si confida, sbagliando non poco, con il barone Stock, proprietario di una libreria a Charing Cross Road. Continua a leggere »

Pubblicato il venerdì 16 novembre 2012 - 18:21
 
Commento (1) | 16.11.2012
cover-epub

e-Pub

“Gli editori dovrebbero pensare a se stessi come “organizzatori di community”, investire nello sviluppo, nella gestione e nella sostenibilità di gruppi creati sulla base di interessi e obiettivi condivisi”. Lo dice Brian O’Leary, il fondatore di Magellan Media in un’intervista http://bit.ly/WbMRUs

Perché gli editori odiano gli autori http://huff.to/TPhQ4z

Perché i lettori devono scegliere tra ebook e libro cartaceo quando possono avere il meglio da entrambi? Uno studente d’arte polacco, Waldek Wegrzyn, ha creato  Elektrobiblioteka, un libro unico nel suo genere http://bit.ly/WbWuCt

Due riflessioni di Mike Shatzkin sull’editoria digitale http://bit.ly/WbZCOO

I pentiti dell’ebook, ovvero quelli che comprano il reader e lo usano solo una voltahttp://bit.ly/TPrDaE

Come farsi leggere fra 100 anni. I consigli di Kristine Kathryn Rusch per gli aspiranti scrittori http://bit.ly/Wc1uHe

Pubblicato il venerdì 16 novembre 2012 - 17:53
 
Lascia un commento | 16.11.2012
cover-epub

E-pub

Arriva la quinta edizione di Librinnovando, il convegno gratuito sull’editoria digitale. Una serie di interessanti incontri sul prezzo degli ebook, sui social media in editoria, le biblioteche e il mestiere del libraio nell’era del digitale: http://bit.ly/XnHcuS Per chi non riuscisse ad essere presente, da seguire su twitter l’hashtag #librinnovando

Scarsità di fondi non coincide con la scarsità di entusiasmo: le biblioteche innovano. L’esperienza della piattaforma di Sebina Opac http://bit.ly/UyBUXj

Ciao, sono uno scrittore e voglio imparare a usare imparare a utilizzare i social media http://bit.ly/UyBTCD

Il selfpublishing non sta uccidendo l’industria editoriale (non ne ha il potere), ma ha il potere di cambiarla http://bit.ly/XnHiTd

L’elogio dell’hashtag http://nyti.ms/XnIeqE

Il libro tra la commodity e l’oggetto irrinunciabile: http://bit.ly/Te8VJn

Pubblicato il lunedì 12 novembre 2012 - 18:15
 
Lascia un commento | 12.11.2012
5libriin5righe

Cinque libri in cinque righe

La chicca: Daniel contro l’uragano, di Shane Jones,  (Isbn Edizioni)

Inquietante affascinante, ammaliane, ironico e ben scritto: il nuovo libro di Shane Jones. Se avete amato la favola visionaria di Io sono Febbraio, non potete perdere la storia di Daniel, “triste e bello”, che  deve combattere contro la sua più grande paura, l’Uragano, per salvare la sua amata (ex) moglie (e farsi a sua volta salvare) e costruire un impianto idrico per la sua cittadina.

 

La novità #1: Non passare per il sangue, di Eduardo Savarese (Edizioni e/o)

Due guerre e due storie d’amore, entrambe così lontane nel tempo e così diverse. Quella di Agar, cretese che ha spostato sessant’anni fa un fascista e quella di Luca, che ha perso il suo Marcello, nipote della donna, durante la guerra in Afganisthan. Una storia forte, quella dell’esordiente magistrato napoletano, e che prende spunto da esperienze autobiografiche. Una storia che ha al centro le relazioni familiari, che possono essere vive e piene, anche senza legami di sangue.

 

La novità #2 Musica distante, di Emanuele Trevi (Ponte alle Grazie)

Ripubblicato, con un’edizione arricchita, dai i tipi di Ponte alle Grazie, quello di Emanuele Trevi è un libro sul potere benefico della letteratura. Sette capitoli dedicati ad altrettante virtù della carità cristiana - fede, speranza, carità, prudenza, giustizia, fortezza e temperanza – che riprendono forza e vigore quando sono illuminate dalla tradizione letteraria occidentale: da Apuleio e Dante, Virginia Woolf e Giacomo Leopardi, Rilke e Yeats.

 

Dallo scaffale: La casa di carta, di Carlos Marìa Domìnguez (Sellerio)

“Nel corso degli anni ho visto libri destinati a equilibrare un tavolo zoppo, ne ho visti trasformati in comodini, disposti a torre con una tovaglietta sopra; tanti dizionari sono serviti per stirare e appiattire foglie e fiori più spesso di quanto non siano stati consultati [..]” Che fine avranno fatto i preziosi libri del bibliofilo e filologo Carlos Bauer? Per scoprirlo basta seguire il fantastico viaggio di un professore alla ricerca del primo proprietario di una copia dalle pagine piene di polvere di cemento de La linea d’ombra di Conrad.

 

Digital Only: Makers. Il ritorno dei produttori [Versione Light] di Chris Anderson (Rizzoli)

Non conoscevo i makers finchè il mio compagno ha deciso di costruire la sua bici a scatto fisso in cucina. Per avere un’idea migliore dell’innovazione che i makers stanno portando avanti, basta leggere l’ultimo saggio di Chris Anderson, l’osservatore che prima di tutti ha definito i trend più avanzati della nostra era, dalla coda lunga di Internet alla gratuità della Rete. Per il libro intero c’è da aspettare fino a gennaio, ma questo primo capitolo, ci permette di vedere il favoloso mondo dei makers. E poi è gratuito.

Pubblicato il lunedì 12 novembre 2012 - 16:57
 
Lascia un commento | 12.11.2012
bookcitymilano5

Con Bookcity Milano diventa capitale dell’editoria e città del libro

Da tempo Milano aspettava questo momento e finalmente, con Bookcity,  rivendica quel ruolo strategico nel mondo della cultura che meritava. D’altronde, numeri alla mano, Milano è molto più che la capitale dell’editoria e città internazionale della cultura: circa 4 mila imprese attive nei settori legati alla stampa e all’editoria che pesano il 56,7% del totale lombardo e il 12,6% di quello italiano. Interessante anche il dato sulla domanda di lettura che vede i lettori in Lombardia essere il 54% su una media italiana del 45,3% Continua a leggere »

Pubblicato il giovedì 8 novembre 2012 - 18:00
 
Lascia un commento | 8.11.2012
portada-la-civilizacion-del-espectaculo

La civilización del espectáculo

“¿Qué quiere decir civilización del espectáculo? La de un mundo donde el primer lugar en la tabla de valores vigente lo ocupa el entretenimiento, y donde divertirse, escapar del aburrimiento, es la pasión universal. [Che cosa vuol dire civiltà dello spettacolo? La civiltà di un mondo dove il primo posto nella scala dei valori lo occupa l'intrattenimento, e dove divertirsi, fuggire dalla noia, è la passaione universale]“(33)
Questa è una delle prime definizioni che dà Vargas Llosa della civilización del espectáculo. Il libro, dal titolo omonimo, è uscito in Spagna la scorsa primavera per Alfagura (siamo in attesa dell’edizione italiana Einaudi) scatenando fin dai primi giorni un acceso dibattito. Continua a leggere »

Pubblicato il giovedì 8 novembre 2012 - 11:33
 
Commenti (2) | 8.11.2012
5libriin5righe

Cinque libri in cinque righe

La chicca: Comunque vada non importa, di Eleonora C. Caruso (Indiana Editore)

La “meravigliosa” vita di Darla, studentessa (si fa per dire) amante dei Manga, incasinata, solitaria, sociopatica e un po’ nerd. La scelta di esordire con una piccola casa editrice, non ha penalizzato il bel libro della Caruso: un incipit folgorante e una scrittura limpida e sofisticata allo stesso tempo.

La novità #1: Malaparte, di Maurizio Serra (Marsilio)

Oltre 500 pagine tradotte dal francese: la monumentale biografia e la storia della produzione letteraria di Kurt Erich Suckert, al secolo Curzio Malaparte, il controverso, solitario, fascista e poi comunista, autore de La pelle e Kaputt. Dalla partecipazione alla Marcia su Roma fino al viaggio reportage in Russia e in Cina, passando per la storia con Virginia, vedova di Edoardo Agnelli. Un omaggio all’ultimo dandy della letteratura italiana.

La novità #2: Skagboys, di Irvine Welsh (Guanda)

Il ritorno, anche se tecnicamente Skagboys è un prequel, dei protagonisti di Trainspotting: Sic Boy, Spud e Mark. La disperata e violenta discesa all’inferno dell’eroina, per sfuggire dal grigiore e al vuoto dell’esistenza nell’Edimburgo dell’era Thatcher.

Dallo scaffale: L’arte di vivere in difesa, Chad Harbach (Rizzoli)

«La mia intenzione era quella di scrivere un metaromanzo novecentesco,con una struttura classica ed un sapore contemporaneo, che facesse sentire come si vive oggi». Un romanzo leggendario, che va oltre la perfezione. L’ottimo consiglio di un’amica.

Digital Only: I pilastri della Padania, di Tormod Grayties (Delirium Editions)

Un sedicente ricercatore scozzese, trapiantato in Italia, studioso dei movimenti indipendentisti e di araldica. Appunti e di immagini di vecchi volantini del Carroccio, raccolti tra il 1996 e il 1997. Il confronto lampante, tra le promesse del partito che rinnegava “Roma”, ma che alla fine non è riuscito ad esimersi dal “magna magna” generale.

P.T.

Pubblicato il martedì 6 novembre 2012 - 10:54
 
Lascia un commento | 6.11.2012
capacita-nascoste

Quelle capacità nascoste…

L’handicap non esiste. Nel mondo del thriller si può parlare solo di differenti modi per risolvere casi intrigati. Sto parlando di quelle capacità nascoste che danno il titolo alla raccolta di racconti messa insieme con maestria da Sergio Rilletti e Elio Marracci. Il sottotitolo “La prima antologia diversamente thriller” spiega il karma che sta alla base dell’opera: uno dopo l’altro si avvicendano racconti in cui i protagonisti, diversamente abili, sono chiamati a risolvere casi intrigati. Continua a leggere »

Pubblicato il lunedì 5 novembre 2012 - 10:41
 
Lascia un commento | 5.11.2012