Archivi del mese: agosto 2012

garcialorca

Quella polemica tra Leonardo Sciascia e Oreste Macrì attorno alla traduzione di García Lorca

Uno degli aspetti più interessanti del lavoro letterario consiste nella polemica. Non esiste rivista, quotidiano, convegno, tavola rotonda o qualsivoglia altra manifestazione letteraria in cui scrittori e critici non si siano dati battaglia a colpi di articoli, lettere, interventi e, in tempi più remoti, sonetti. Questa propensione alla polemica nasce dal fatto che la letteratura non è una scienza esatta, con un linguaggio tecnico, in grado di fornire dati empirici inequivocabili. Ogni testo è passibile di interpretazioni che sono l’una il contrario dell’altra, che sono così antitetiche da produrre nel lettore il dubbio che i due polemisti non stiano parlando dello stesso testo.
Continua a leggere »

Pubblicato il mercoledì 29 agosto 2012 - 12:28
 
Lascia un commento | 29.08.2012
guerra

Guerra agli Umani

Senza lavoro da una settimana. Un mese d’affitto arretrato e uno zaino pronto da tempo. Questa è la condizione iniziale dell’aspirante “supereroe” pronto ad abbandonare la civiltà ormai destinata al declino per fondarne una nuova. Marco “Walden” abbandona la città-Babilonia per vivere in una grotta sull’Appennino, installando la base del futuro mondo primitivo. Il protagonista è accompagnato nel suo viaggio da Sydney, un gladiatore nigeriano che, più per necessità che volontà, sceglie di diventare membro della nuova civiltà. Altro compagno di avventure è la rabdomante Gaia, gestore di un bar a Castel Madero in cui “Si fa credito a chi legge”. Continua a leggere »

Pubblicato il mercoledì 29 agosto 2012 - 12:26
 
Lascia un commento | 29.08.2012
autonomia_del_personaggio1

L’autonomia del Personaggio Letterario

Avete mai pensato all’esistenza di mondi altri, spazi surreali ove personaggi letterari prendono vita? E se un personaggio riuscisse ad acquisire autonomia, talmente tanta da lasciare nell’orizzonte mentale del suo autore l’ipotesi, la magnifica illusione di poter Essere oltre le pagine di un libro? Quante persone guardando La rosa purpurea del Cairo [1] hanno sognato di ritrovarsi, un dì, di fronte al proprio personaggio (cinematografico o letterario) preferito?
E quanti dopo aver letto le meravigliose opere di Pirandello, o di Dostoevskij o di Saramago, hanno fantasticato sulla reale esistenza di un doppio, un sosia, un duplicato di se stessi? Continua a leggere »

Pubblicato il mercoledì 29 agosto 2012 - 12:14
 
Lascia un commento | 29.08.2012