rapporto

Rapporto in scala 1:1

Il detective assicurativo Sauro Badalamenti, con un passato fosco alle spalle, è chiamato a indagare su un tragico disastro aereo all’aeroporto di Malpensa. La sua spalla di sempre, Miranda Venegoni, direttrice del Labanof di Milano, è in prima linea per l’identificazione delle vittime di quello che pare essere un attentato terroristico senza precedenti, di possibile matrice islamica. Presto, infatti, appare chiaro che l’episodio è legato a una lunga scia di sanguinosi attacchi rivolti contro obiettivi civili in tutta Europa.

È la prima volta che la mano tenebrosa del terrorismo islamico sfiora anche il nostro Paese, e per i protagonisti della storia, che lavorano fianco a fianco con Augusto Melchiorri, vice commissario della Polizia di Stato, seppure abituati a confrontarsi ogni giorno con il crimine, l’inchiesta appare fin da subito sconvolgente, qualcosa capace di mettere a nudo le loro peggiori paure.

Forse è per questo che Sauro e Miranda, da sempre legati da un rapporto non solo professionale, sembrano allontanarsi. Lei completamente presa dal lavoro, lui distratto da una presenza nuova apparsa come per caso nella sua vita. Ma nella realtà nulla avviene fortuitamente. La conturbante bellezza esotica, che corre come una gazzella nera degli altipiani, cela un oscuro segreto, intanto che la situazione precipita.

Presto Sauro Badalamenti si rende conto che il nemico da sconfiggere non solo è molto vicino, ma si nasconde sotto una falsa identità la cui scoperta, da sola, è più agghiacciante delle morti che si trascina dietro, in un finale a sorpresa dal sapore amarissimo.

Giuseppe Foderaro, classe 1973, vive a Milano, dove scrive storie criminali per le principali testate di genere. È l’autore dei romanzi Torre di controlloBaires la Nera, e della antologia Il Dinosauro.

www.giuseppefoderaro.com

RAPPORTO IN SCALA 1:1
di Giuseppe Foderaro
Sangel Edizioni
250 pagg.
€ 12,90

 

Pubblicato il mercoledì 30 maggio 2012 - 18:28
 
Lascia un commento | 30.05.2012

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>