iStock_000002305759Medium

Ma ‘ndo vai se Gramellini non ce l’hai

Effetto Fazio o meno, Gramellini spopola in ogni dove e in ogni formato. In libreria ha venduto, nella sola prima settimana, oltre cinquantatremila copie; in formato digitale invece, pur non avendo i dati di vendita una cosa è certa: non troverete ebookstore che non l’abbia in classifica. Primo su Bol, Ibs, Ebookizzati e la Feltrinelli,  secondo su Amazon e iBooks, terzo nella nuova classifica di Biblet Store.

Anzi sì. Non c’è in quella della Libreria Rizzoli, che si è specializzata (come abbiamo già avuto modo di scrivere) soprattutto nella vendita dei titoli legati al Corsera. E non c’è neppure su Bookrepublic che divide equamente le sue due classifiche, quella generale e quella dedicata agli editori indipendenti distribuiti dalla piattaforma ExLibris, tra i Mondadori dedicati alla Trilogia in cinque attui di Douglas Adams e gli Zeroquarantanove di Newton Compton. Unico intruso, Ci sono stati dei disordini, un racconto breve sulla tragedia di una donna al G8 di Genova, edito dai tipi di Delirium Editions.

Tutte le restanti posizioni nelle classifiche se le giocano gli ebook di Douglas Adams – La guida galattica per autostoppisti, Ristorante al termine dell’universo e Addio e grazie di tutto il pesce, i tre dei sei libri più presenti nelle top ten -, e i vari Verdone e Guccini, che vendono pure su carta.

Fanno eccezione tre soli titoli che spuntano come rari quadrifogli, tra un giallo economico, un ebook di fantascienza e la biografia di un vip, nelle varie classifiche. La regina di Pomeriana, gli otto (nuovi) racconti di Camilleri, che ha messo da parte il diavolo per parlare della sua Vigata, al quarto posto su MediaWord. L’ultima eclissi, il thriller archeologico di James Rollins, al sesto posto su Ibs, mentre  Il caso Collini, l’ultimo pregiato giallo dell’avvocato tedesco Ferdinand von Schirach, chiude la classifica di Bol.

Insomma, continua a valere la regola del low cost: metti un libro in promozione e te lo ritrovi in tutte le classifiche. Vale per Rizzoli che ha appena “tagliato” il prezzo dell’ultimo libro di Preston e Child ed è già al terzo post dei più venduti su Amazon, e per Mondadori che punta dritto al cuore (e al portamonete griffato) delle fan della Kinsella. In occasione dell’uscita del nuovo libro, la casa editrice sconta tutta la back list dell’autrice. Persino i libri scritti quando ancora si chiamava Madeleine Wicham. L’ultimo, Una ragazza da sposare è al primo posto su Ibs e al quarto su MediaWord. Insidierà Gramellini?

a cura di Francesca Colletti

Pubblicato il martedì 20 marzo 2012 - 12:41
 
Lascia un commento | 20.03.2012

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>