zazie

Dimmi “in che mood sei” e ti dirò che libro potresti leggere

Hai iniziato a leggere I promessi sposi controvoglia “per studiare” ma alla fine è scoppiato “un colpo di fulmine” tanto da consigliare di leggerlo “ovunque”, persino “in cima al monte Athos”? Da oggi potrai raccontarlo su Zazie (www.zazie.it), il social network italiano dedicato agli amanti dei libri e della lettura.

Ideato da DigitPub, Zazie permette ai propri iscritti di creare la propria libreria virtuale, archiviare, votare e recensire i libri (cartacei e digitali) letti, curiosare nelle librerie degli altri per scoprire nuovi autori e percorsi di lettura. A fare la differenza i Mood e i CDQ, che non sono una parolaccia, ma l’acronimo di ComeDoveQuando. Grazie a queste due funzioni si potranno catalogare i libri “con il cuore” e non solo con la testa, classificarli (e cercarli) per sensazioni suscitate e per luogo e modalità di lettura.
“Leggere non è mai un’esperienza fine a se stessa, ma fa scattare nella mente ricordi e associazioni. Per questo, oltre agli strumenti classici di un social network, abbiamo voluto offrire un tocco di colore e di emozione per descrivere i libri, che sono i grandi protagonisti di Zazie”. Spiega Barbara Sgarzi, giornalista e esperta di web, collaboratrice di Zazie con cui abbiamo fatto quattro chiacchiere.

Al momento dell’iscrizione ho ricevuto un badge. Puoi spiegare la sua funzione?
L’idea è quella della gamification, ossia rendere giocose e divertenti alcune attività sui social network. Abbiamo iniziato con pochi badge ma vogliamo incrementarli presto, e altrettanto presto ci saranno dei premi collegati all’ottenimento di particolari badge. Perché leggere è una passione che va premiata.

Una curiosità: i mood sono venti. Ci sarà la possibilità di crearne di nuovi, magari proposti dagli utenti?
Sì. Quei venti sono quelli che sono venuti in mente a noi, quelli che ci sembravano fondamentali; ma non escludiamo in futuro di aggiungerne altri, magari facendoli proporre o votare dagli utenti.

È previsto un collegamento con le librerie online per poter acquistare direttamente i libri?
È una delle idee, insieme alla creazione di rapporti con gli editori per offrire agli utenti di Zazie anteprime, libri da recensire, inviti ad eventi speciali. E’ tutto in divenire, le idee sono davvero tante; adesso pensiamo al lancio, poi si vedrà.

Tre buoni motivi per preferire Zazie agli altri social network dedicati ai libri.
Perché permette di condividere anche le emozioni suscitate dalla lettura. Perché premia la passione della lettura. Perché è italiano (e pure donna!).

Ispirato alla ragazzina curiosa e un po’ ribelle del romanzo di Raymond Queneau, su Zazie sono classificati tutti i libri (cartacei e digitali) editi in Italia. Certo, è ancora troppo presto per parlare di numeri e previsioni, ma, racconta la Sgarzi, “Zazie è stato letteralmente preso d’assalto oggi, creando anche qualche problema al sistema, visto che parliamo ancora di una beta; volevamo rassicurare tutti gli utenti che siamo al lavoro per sistemare tutto al più presto”.

a cura di Francesca Colletti

Pubblicato il lunedì 12 dicembre 2011 - 15:16
 
Commenti (3) | 12.12.2011

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>